français | english | italiano



JANUS BUS

 

 

Presentazione

 

Eternal Tour cerca un artista/pensatore/collettivo capace di allestire un progetto intitolato « Janus Bus », dal nome del dio romano guardiano dei passaggi e dei cambiamenti, delle transizioni e del movimento. Si tratterà d’un veicolo che sarà parte integrante di Eternal Tour e sarà pensato come un elemento indipendente: grazie alle sue proprietà mobili, avrà pure come funzione di far conoscere il progetto presso i romani e i turisti. Per sottolineare il movimento all’interno dello spazio urbano e proporre una velocità distinta da quella di pedoni e ciclisti, dovrà in particolare poter attraversare la città, legando il Gianicolo al parco di Villa Borghese. Dovrà anche eventualmente poter trasportare un certo numero di persone.

La sistemazione e il contenuto (esposizione mobile all’interno dell’autocarro, biblioteca ambulante, bar, proiezione sul veicolo, ecc.) sono totalmente liberi e dipendono dalle scelte dell’artista/pensatore/collettivo. Eternal Tour si assumerà idealmente le spese di produzione, ma favorirà i progetti che propongano dei canali di sovvenzione.

 

 

 
 

 

 

 

Progetto #1

Janus Bike Tour / The League of Imaginary Scientists

 

bike

 

Collettivo artistico e scientifico The League of Imaginary Scientists: http://www.imaginaryscience.org

in collaborazione con la psicogeografa Liz Kueneke

 

Il Janus Bus è ora il Janus Bike Tour!

 

Per il Janus Bike Tour, la psicogeografa Liz Kueneke e il collettivo artistico e scientifico The League of Imaginary Scientists, accompagnati ovunque da romani, erigono una Mobile Timeline of a Place Called Rome (Linea temporale mobile d’un posto chiamato Roma).

“La città è uno spazio-tempo e non soltanto una proiezione d’una struttura sociale, d’una società globale nel solo spazio.” – Henri Lefebvre, “Dal rurale all’urbano”

Cycling Through Rome(s) (Andare in bicicletta attraverso Roma o le varie Rome) è un’avventura lungo il tempo ed attraverso le nazioni, localizzata sul percorso ciclistico Janus lungo il fiume Tevere. Il tour in bicicletta presenta una re-istoria di Roma, dove dislocazioni e spettatori si ritrovano trasportati attorno al globo in differenti versioni di Roma. I ciclisti attraverso il percorso Janus viaggiano lungo una linea temporale mobile, guidati da un itinerario e una mappa audio che disegnano paralleli con altri luoghi chiamati Rome o Roma dislocati intorno al mondo. Vi sono 21 Rome conosciute sul pianeta Terra, e una nello spazio cosmico! C’è Roma, Romania, e Roma, Svezia; una Roma in Lesotho, Africa, e una in Indonesia. Si può visitare Roma in Australia, Ecuador e Messico, e in undici stati degli U.S.A. Ci sono persino una Roma in Belgio, e un asteroide romano – 472 Roma – nello spazio.

 

Rebuilding Rome (Ricostruire Roma) è il portale online per il progetto di costruzione interattiva della città lungo la linea temporale. rebuildingRome.com è una narrazione digitale compilata e messa in rete dal vivo attraverso messaggi di testo o contributi internet-based. La linea temporale in costante mutamento costituisce una costruzione di Roma trasmessa su internet. Sognatori a distanza e visitatori di Roma possono leggere la storia della città attraverso il tempo e contribuirvi. La storia di Roma è una re-istoria scritta collettivamente da persone provenienti da tutto il mondo e da classi economiche diverse. Questi collaboratori diventano architetti della città eterna scegliendo momenti chiave, ricordi e racconti di fantasia sulla città. La nuova mitologia della città riflette una Roma reale e un’altra immaginata, una Città Eterna costruita su prospettive personali che cambiano attraverso il tempo.

 

rebuildingRome.com

 

bando di concorso progetti, (pdf, 336 Ko)

 

 
 

 

 

 

 

Progetto #2

Bureau mobile – Roma / Microsillons

 

MIcrosillons

 

Un progetto microsillons con: Laura von Niederhäusern, Christian Tarabini, Elia Buletti, Izet Sheshivari, Jean-Marie Reynier, Marianne Guarino-Huet, Olivier Desvoignes

 

Dal 2005, microsillons affronta l’arte come un mezzo per aprire spazi di riflessione, di critica, di creazione, di ricerca. Prendendo l’arte come punto di partenza, il collettivo cerca di sollevare questioni politiche in senso largo. In funzione delle situazioni, microsillons prende in prestito strumenti a differenti settori (curatoriale, studi critici, storia, storia dell’arte...) e collabora frequentemente con specialisti di diverse discipline.

Durante l’intera durata di Eternal Tour, microsillons proporrà una serie d’interventi nelle vie e nelle istituzioni romane allo scopo di tessere legami tra il Festival e i fruitori della città, sia romani che turisti. Diverse azioni, legate alle problematiche del centro e della periferia, della cartografia, del turismo, della frontiera o dell’arte, saranno condotte utilizzando le risorse del Bureau mobile di microsillons.

 

Il 2 luglio, la registrazione d’una trasmissione sul passo del Sempione – luogo di centrale importanza per il Grand Tour – segnerà l’inizio del progetto. Essa sarà diffusa a Roma in occasione del vernissage del Festival il giorno successivo.

 

Approfittando della grande mobilità dell’ufficio, la squadra si riverserà in seguito nelle vie di Roma raccogliendo storie orali sui suoi quartieri, proiettandovi film o interpellando i turisti per reinterpretare dipinti. Verranno organizzate molteplici collaborazioni con artisti locali, segnatamente attorno a performance musicali. Il Bureau mobile conterrà per l’occasione una piccola biblioteca sulle questioni affrontate dal Festival. Un poster per documentare l’esperienza verrà realizzato ed affisso.

Illustrazione: Leutemann, Heinrich, Passaggio di Annibale attraverso le Alpi, Incisione su legno, anni 1850.

 

http://www.microsillons.org/

 

 

© 2008 | contatti | eternaltour.org | tutti i diritti riservati